Prima in balia del mare mosso …poi in  una barca con uno skipper capace al timone

Bianca, 43 anni

All’inizio mi sentivo in balia del mare mosso. Parlando con un collega ho saputo che c’era questa possibilità e ho chiesto di poter incontrare Laura. Durante questo percorso ho imparato  che quando non so come gestire una situazione vado in tensione e non respiro, vado in apnea e mi affanno. In parallelo la grande scoperta è che tutto si può affrontare e anche le situazioni più complesse possono essere gradi opportunità di crescita personale e professionale. Molto spesso avevo il timore delle persone che hanno autorità gerarchica in azienda, ho elaborato  queste credenze e proiezioni nel presente. Sono diventata più consapevole, ho ridimensionato e contestualizzato i miei automatismi vivendo attimo per attimo. Alla fine ero molto più tranquilla e consapevole delle mie abitudini.. Ho attivato tutte le mie risorse e sono stata maggiormente efficace nella gestione delle situazioni difficili con ‘i superiori’.  Mi sono sentita come una barca in un mare mosso ma con uno skipper capace al timone. Ho portato la pratica e gli esercizi specifici di respiro nel quotidiano per riportarmi al centro. Le relazioni che hanno beneficiato di questo percorso sono quelle con i genitori, più equilibrate, con mio marito che mi ha vista più tranquilla, in azienda e con gli amici che in generale  mi hanno riconosciuta come mi vedevo più autorevole ed incisiva.

Ti è piaciuto? Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Edit