Autobiografia professionale e percorsi individuali di Career Counseling

Purtroppo nonostante lo strumento del ‘curriculum vitae’  contenga la parola ‘vitae’  troppo spesso giace abbandonato in qualche cassetto o archivio elettronico. Lo ri-esumiamo, se mai lo abbiamo fatto, solo quando è tardi e dobbiamo trovare un altro posto  di lavoro perché  lo abbiamo perso, oppure capita una possibilità di proporsi ad una nuova posizione in azienda ma… non siamo pronti!

La fretta e la reazione agli imprevisti non aiutano e  disorientano. Quando corriamo alla ricerca dei contenuti la mente non ci aiuta a recuperare tutte le nostre esperienze, spesso diventa una trappola e affiorano solo ostacoli e limiti. Talvolta ci colpevolizziamo, perdiamo autostima  e lucidità per raccontare, prima di tutto a noi stessi, tutti i progetti in cui ci siamo distinti e i risultati ottenuti.

Questa tecnica supporta nel far emergere tutte le storie in cui abbiamo espresso le nostre risorse al servizio dei diversi ruoli ricoperti,  aiuta a ricordare gli ostacoli incontrati e le specifiche capacità con cui abbiamo  affrontato problemi. Con questa pratica emerge il proprio valore nella capacità di proporre  soluzioni e agire per ottenere i risultati.

Sicuramente abbiamo già attraversato esperienze di cambiamento ma non abbiamo aggiornato la nostra autobiografia professionale dando troppo spesso per scontate le nostre conoscenze, competenze, attitudini, passioni, reti di relazioni. Con questa tecnica apprendiamo nuove modalità per mantenere vivo il curriculum vitae ed essere sempre pronti ad un colloquio per la proposizione di noi stessi, prendiamo  la responsabilità del nostro copione narrativo, siamo gli eroi di questo nuovo viaggio, ci diamo il permesso di dare vita e creatività al nostro destino professionale.

Troppo spesso si parte da un ‘format’, quello europeo o quello in word che ci ha dato un amico, lo schema ci chiude in gabbia. Il contenitore è secondario, ci soffermiamo invece nell’elaborare con attenzione i preziosi contenuti che includono informazioni ed emozioni, diventa un organismo che cambia e si sviluppa con noi, una parte di noi di cui prenderci cura con costanza. Il CV  è unico perché noi siamo unici, fotografa la storia professionale e racconta i  sogni e il progetto che vogliamo realizzare. Cambia naturalmente e progressivamente con noi, perché noi cambiamo. E’ una pratica che permette di acquisire maggiore consapevolezza sul nostro valore, dà forza e radicamento alle qualità messe in campo nelle diverse esperienze, ci permette di aggiornare in modo contestuale  la nostra identità professionale, possiamo diventare registi e protagonisti del cambiamento della nostra vita professionale.

Questo percorso e questa pratica potrebbe esserti di aiuto se vuoi

  • innamorarti di nuovo del tuo lavoro e della tua professionalità
  • comprendere se e cosa puoi fare ed essere nel tuo destino professionale
  • elaborare da zero o aggiornare il tuo curriculum vitae ma vedi solo un foglio vuoto
  • trovare nuove opportunità fuori dal contesto aziendale che vivi
  • proporti per nuove sfide all’interno del contesto aziendale che ti accoglie
  • riscrivere la trama narrativa del tuo percorso professionale per proporti in modo nuovo

Se ti riconosci in una delle possibili situazioni che ho descritto, se sei interessato ad un incontro conoscitivo, puoi andare nella sessione “contattami” e condividere i tuoi riferimenti. Possiamo avere una prima occasione di scambio, senza impegno da parte tua, per comprendere se un percorso di career counseling  può aiutarti e se posso essere io il professionista giusto per te.

 

Ti è piaciuto? Condividi questo contenuto
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Edit